Se vuoi sapere che come comunicare i 14 allergeni ristorante ai consumatori, ma non sai da dove cominciare, leggi questa semplice guida.

Ho pensato questa guida per coloro che vogliono capire come si comunicano gli allergeni all’interno del proprio ristorante.

Ho voluto scrivere questo articolo anche per indicarti quali sono i passi da seguire per comunicare in maniera adeguata gli allergeni, obbligatorio per tutte le aziende alimentari secondo il Reg. UE 1169/2011.


Se cerci una soluzione completamente gratuita, sei nel posto giusto 😉   

ALLERGENI RISTORANTE: E’ OBBLIGATIORIO PER LEGGE 

Il Regolamento UE n. 1169/2011 impone al ristoratore l’obbligo di comunicare al cliente gli allergeni ristorante. 

Il regolemanto europeo introduce una lista di 14 sostanze e prodotti che creano allergie ed intolleranze che l’OSA dovrà comunicare al consumatore finale in maniera chiara gli allergeni presenti in ogni singola preparazione.


CONOSIAMO LE 14 SOSTANZE CHE CREANO ALLERGIE ED INTOLLERANZE

Le sostanze che creano allergie ed intolleranze che vanno prese in considerazione dal ristoratore sono:

  1. Glutine: cereali, grano, segale, orzo, avena, farro, kamut, inclusi ibridati) e derivati.
  2. Crostacei e derivati: sia quelli marini che d’acqua dolce.
  3. Uova e derivati: per esempio maionese, frittata, emulsionanti, pasta all’uovo, biscotti e torte anche salate.
  4. Pesce e derivati.
  5. Arachidi e derivati: snack confezionati, creme e condimenti in cui vi sia anche in piccole dosi
  6. Soia e derivati.
  7. Latte e derivati.
  8. Frutta a guscio e derivati: mandorle, nocciole, noci comuni, noci di acagiù, noci pecan e del Brasile e Queensland, pistacchi
  9. Sedano e derivati: per esempio zuppe, salse e concentrati vegetali.
  10. Senape e derivati: salse e condimenti tipo mostarda.
  11. Semi di sesamo e derivati.
  12. Anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiori a 10 mg/kg o 10 mg/l espressi come SO2 usati come conservanti.
  13. Lupino e derivati.
  14. Molluschi e derivati.


ALLERGENI RISTORANTE: OBBLIGO DI UN DOCUMENTO SCRITTO

Secondo quanto riportato dal Ministero della Salute  deve essere presente nel ristorante idonea documentazione scritta, facilmente reperibile sia per l’autorità competente sia per il consumatore finale.

Inoltre queste documentezione dovrà essere preventivamente presa in visione e approvata per iscritto da tutti gli operatori operanti nella struttura.


COME SI COMUNICANO GLI ALLERGENI ALL’INTERNO DEL RISTORANTE?

La comunicazione degli allergeni al cliente può avvenire in due modi:

  • Scritta: in questo caso il documento di cui soprà è il menù che dovrà essere posizionato su ogni tavolo del locale;
  • Orale (sarà il cameriere a comunicare  gli allergeni ad ogni richiesta del cliente): il ristoratore dovrà scegliere se indicare per iscritto:
    • In maniera chiara ed in luogo ben visibile, una L dicitura del tipo: “le informazioni circa la presenza di sostanze o di prodotti che provocano allergie o intolleranze sono disponibili rivolgendosi al personale in servizio”;
    • Sul menù, sul registro o su apposito cartello, una dicitura del tipo : “per qualsiasi informazioni su sostanze e allergeni è possibile consultare l’apposita documentazione che verrà fornita, a richiesta, dal personale in servizio”.

ATTENZIONE: Nel caso di comunicazione ORALE non basta indicare la frase di cui sopra nel menù ma ricordo che è oblbigatorio predisporre idonea documentazione scritta.

RISORSE UTILI PER ALLERGENI RISTORANTE

Qui di seguito ho riportato tutta una serie di risorse utili che possono aiutarti nella realizzazione la documentazione idonea:

Vuoi ricevere l’elenco completo dei 14 allergeni

Commenta anche tu

comments

Pin It on Pinterest

Share This