Lo scopo della procedura di controllo degli animali infestanti è di prevenire la proliferazione di animali infestanti, in particolare insetti e roditori. La procedura si applica a tutte le aree interne del locale ed a quelle immediatamente circostanti.

L’inosservanza di questa procedura può determinare danni alla salute dei clienti all’immagine del locale e, in ogni caso, uno stato igienico incompatibile con i requisiti legislativi.

Procedura di controllo degli animali infestanti: riferimenti legislativi

I riferimenti legislativi della procedura di controllo degli animali infestanti sono:

  • Allegato II del Reg. CE 852/04 capitoli:
    • II: requisiti locali manipolazione;
    • IX: requisiti applicabili.

     

La responsabilità di questra procedura

La responsabilità di questa procedura è affidata all’incaricato dell’autocontrollo (OSA) che deve:

  • Vigilare sulla corretta attuazione di questa procedura;
  • Prendere i provvedimenti necessari per renderla efficace.

Descrizione delle attività

In questa procedura vanno descritte tutte le operazioni di lotta agli animali infestanti, e le relative frequenze, che riguardano:

In questa procedura vanno inserite le precauzioni che sono state impiegate per arginare il problema:

  • Curare l’igiene degli ambienti e delle attrezzature;
  • Asportare i rifiuti dagli ambienti di stoccaggio, produzione e vendita;
  • Dotare porte e finestre di adeguate protezioni anti-intrusione;
  • Sigillare le crepe, le forature e le anfrattuosità di pavimenti e pareti;
  • Evitare di creare spazi inaccessibili alle pulizie (per esempio dietro i frigoriferi, le caldaie, i forni, sotto i lavelli);
  • Eliminare attrezzature e mobilio obsoleto che possono costituire un rifugio per gli infestazioni;
  • Gestire in maniera consona lo smaltimento dei rifiuti e dei sottoprodotti di origine alimentare.

Nel caso si dovessero presentare delle non conformità gravi, il titolare impiegherà personale specializzato per condurre il trattamento di disinfestazione. Nella scelta dell’impresa di disinfestazione è opportuno rivolgersi a una ditta specializzata, meglio se certificata ISO 9001, per fare eseguire una adeguato ciao di monitoraggio delle postazioni di esche e trappole.

 

Procedura di controllo degli animali infestanti: la documentazione da allegare

Sono da ritenersi correlati alla procedura di pulizia dei locali e sanificazione delle attrezzature la seguente documentazione:

  • Schede tecniche e/o schede di sicurezza di eventuali prodotti utilizzati per il contenimento degli insetti e di altri infestanti;
  • Eventuale planimetria con l’ubicazione di eventuali dispositivi per il controllo degli infestanti;
  • Eventuale contratto con ditta esterna e documenti attestanti gli eventuali interventi;
  • Raccolta delle non conformità rilevate e delle azioni correttive messe in atto.

 

Sanzioni previste

Le sanzioni previste sono di natura amministrativa pecuniaria e vanno da:

  • MILLE a SEIMILA euro, qualora il responsabile non tenesse a disposizione o si rifiutasse di fornire alle autorità competenti le informazioni concernenti il sistema di autocontrollo, in vigore nella sua attività;
  • MILLE a NOVEMILA euro, per la mancata o non corretta attuazione del sistema autocontrollo presso la sua attività.

Ulteriore sanzione qualora il responsabile non provveda ad eliminare le irregolarità del sistema di autocontrollo, riscontrate dalle autorità sanitarie, entro il termine prefissato.

È previsto anche l’arresto qualora non si dimostri davanti al tribunale che si è implementato un sistema di prevenzione e controllo.

Commenta anche tu

comments

Pin It on Pinterest

Share This