Pronto per un articolo super completo su tutto ciò che devi sapere sugli orari di apertura bar e ristoranti ed non avere problemi?

Perfetto, perché andremo a vedere un sacco di cose, eccole qui:

  • I requisiti generali;
  • Quali sono i cartelli esporre;
  • Le sanzioni previste.

Pronto per iniziare?

Orari apertura bar e ristoranti: introduzione

Gli orari apertura bar e ristoranti sono regolamentasti dal comune, dove si ha intenzione di aprire il proprio bar o ristorante, che ha potere di mettere dei limiti dettati da:

  • Limitazioni ai sensi dell’art 9 del TULPS;
  • Limitazione con Ordinanza contenibile ed urgente emessa dal Sindaco per motivi di ordine pubblico;
  • Presenza di rumore in generale: schiamazzi della clientela nel plateatico di pertinenza del pubblico esercizio o all’esterno del locale e il rispetto dei limiti di rumorosità (vigenti dalle ore 22.00).

Ricordati che obbligatorio il cartello degli orari

Una volta che hai deciso il tuo orario apertura bar e ristorante dovrai appendere all’interno e all’esterno del tuo locale un cartello, scritto anche da te, ben visibile al pubblico riportante apertura e chiusura dell’attività, compreso eventuale giorno libero (anche questo non obbligatorio).

Ti ricordo chenell rispetto dell’orario scritto avrai facoltà di chiudere un ora prima o un ora dopo e i clienti non potranno accedere all’esercizio di somministrazione fuori dell’orario di apertura.

Orari apertura bar e/o ristoranti: le sanzioni

Le sanzioni che l’imprenditore a cui può andare incontro sugli orari apertura bar e ristoranti sono:

  • Da euro 154,00 a euro 1.032,00. (PMR): entro 60 gg. euro 308,00. Autorità competente il Comune del luogo della commessa violazione: inosservanza dell’orario di apertura e chiusura dell’esercizio commerciale in relazione all’orario massimo e minimo stabilito dal Sindaco con apposita ordinanza, in violazione all’art. 8/1° della L. 287/91. Si può posticipare l’apertura e anticipare la chiusura fino ad un massimo di un’ora ed effettuare una chiusura intermedia fino a due ore consecutive.
  • Da euro 154,00 a euro 1.032,00. (PMR): entro 60 gg. euro 308,00. Autorità competente il Comune del luogo della commessa violazione: omessa esposizione di un cartello ben visibile in cui è indicato l’orario adottato già comunicato al Comune, in violazione all’art. 8 della L. 287/91.
  • Da euro 154,00 a euro 1.032,00. (PMR): entro 60 gg. euro 308,00. Autorità competente il Comune del luogo della commessa violazione: omessa esposizione di un cartello ben visibile in cui è indicato il turno di apertura adottato già comunicato al Comune, in violazione all’art. 8 della L. 287/91;
  • Da euro 154,00 a euro 1.032,00. (PMR): entro 60 gg. euro 308,00. Autorità competente il Comune del luogo della commessa violazione: inosservanza del programma di apertura relativa al turno predisposto dal Sindaco, in violazione all’art. 8/5° comma della L. 287/91.

Commenta anche tu

comments

Pin It on Pinterest

Share This