In fase di apertura e gestione del proprio ristorante e bar il datore di lavoro deve provvedere alla gestione delle emergenze in particolare modo deve:

  • Nominare gli addetti all’emergenza: primo soccorso e antincendio;
  • Predisporre:
    • Il primo soccorso;
    • Piano di evacuazione dei lavoratori;
    • Mettere a norma gli impianti.

DESIGNAZIONE DEI LAVORATORI INCARICATI DELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE

La destinazione dei lavoratori incaricati della gestione delle emergenze è il primo obbligo in capo al Datore di lavoro.

I lavoratori designati:

  • Non possono rifiutare tale nomina se non per giustificato motivo;
  • Devono essere formati e periodicamente aggiornati con i corsi primo soccorso e antincendio;
  • Essere in numero sufficiente e disporre di attrezzature adeguate.

Nelle imprese fino a cinque lavoratori il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti delle emergenze previo corso primo soccorso e antincendio.

 

LA GESTIONE DELLE EMERGENZE: IL PRIMO SOCCORSO

Il datore di lavoro organizza il primo soccorso secondo quanto richiesto il D. M. 15 luglio 2003, n. 388 (e i successivi decreti ministeriali di adeguamento).

Internamente all’azienda il Datore di Lavoro definisce:

  • L’assistenza medica di emergenza;
  • Garantire un mezzo di comunicazione idoneo ad attivare rapidamente il sistema di emergenza (118);
  • Fornire pacchetto di medicazione classificato secondo il D. M. 388/2003 in base al numero dei lavoratori e precisamente:
  • Individuare in collaborazione con il medico competente, ove presente, e rendere disponibili le attrezzature minime di equipaggiamento e i dispositivi di protezione individuali per gli addetti al primo soccorso;
  • Rapporti con i servizi esterni in base alla natura dell’attività e delle dimensioni dell’azienda.

 

LA GESGTIONE DELLE EMERGENZE: LA RPEVENZIONE INCENDI

La valutazione dei rischi di incendio è una parte allegata al DVR ed è legato alla conformità dei locali previsto nell’allegato IV del D. Lgs. 81/2008 e nel decreto del Ministro dell’interno in data 10 marzo 1998.

Il Datore di lavoro dovrà definire, nel piano di evacuazione misure e metodi:

  • Intese ad evitare l’insorgere di un incendio ed a limitare le conseguenze qualora esso si verifichi: es. certificazione della messa a terra;
  • Preventivi di esercizio;
  • Di controllo e manutenzione degli impianti e delle attrezzature antincendio: estintore;
  • Per la gestione delle emergenze: es. cartelli.

RISORSE UTILI

Video Convegno Nazionale 9.7.2014 – LA GESTIONE DELLE EMERGENZE – intervento Dattilo Amblav

Commenta anche tu

comments

Pin It on Pinterest

Share This