COME APRIRE UN RISTORANTE IN ITALIA: LA GUIDA PER PRINCIPIANTI

 

Immagina di avere in mente la strategia perfetta su come aprire un ristorante in Italia ma ti accorgi che manca qualcosa e non sai cosa. Non è fantasia, alla di fine di questo articolo saprai esattamente cosa fare per non sbagliare e non avere problemi?

Sei pronto? Perfetto, perché andremo a vedere un sacco di cose, eccole qui:

  • I requisiti morali e professionali necessari;
  • Le licenze e i requisiti strutturali;
  • Le autorizzazioni;
  • Gli adempimenti fiscali e normativi;
  • I corsi e la documentazione obbligatori;

COME APRIRE UN RISTORANTE: DA DOVE DEVI PARTIRE

Se ci pensi, il tema di come aprire un ristorante in Italia, è il tema di questo blog, quindi riassumere tutto in un unico articolo non è semplice.

Facciamo una cosa: ti passo qui di seguito dei link ad 7 articoli che devi tenere presente prima di aprire un’attività di ristorazione, così in questo articolo ci possiamo concentrare sulla parte burocratica.

Ecco qui alcuni link:

  1. Quanto costa aprire un ristorante;
  2. Idee per aprire un ristorante;
  3. Scegliere la location idonea e vincente;
  4. Come Scegliere che tipo di ristorante aprire;
  5. Quali attrezzature servono per aprire un ristorante;
  6. Il business plan per un ristorante;
  7. Organizzare il ristorante.

REQUISITI MORALI E PROFESSIONALI CHE SERVONO PER APRIRE UN RISTORANTE

Ora che hai visto molte risorse utili, andiamo a vedere nello specifico una situazione che capita molto spesso: quali sono i requisiti iniziali obbligatori per aprire un ristorante in Italia.

Ci sono due requisiti fondamentali ed obbligatori che devi verificare se li possiedi:

  1. Morali;
  2. Professionali.

Vediamoli bene…

1. I REQUISITI MORALI

I requisiti morali sono quelli richiesti:

Dato che i requisiti morali sono tanti e complessi ho pensato di scrivere un articolo più dettagliato sull’argomento che trovi a questo link.

 

2. I REQUISITI PROFESSIONALI

Prima di potere aprire un ristorante dovrai possedere l’abilitazione SAB (ex REC) ottenibile frequentando il corso di Somministrazione Alimenti e Bevande.

FAI MOLTA ATTENZIONE A CIO’ CHE RIPORTATO QUI DI SEGUITO

Il corso SAB è facoltativo se:

  • Hai lavorato come dipendente per almeno due anni negli ultimi cinque nel settore della ristorazione;
  • Possiedi un diploma di scuola alberghiera o equipollente: studi dove siano previste materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione degli alimenti.
  • Se sei coadiuvante (coniuge, parente o affine entro il terzo grado) per almeno due anni negli ultimi cinque nel settore della ristorazione

Dato che i requisiti professionali sono tanti e complessi ho pensato di scrivere un articolo più dettagliato sull’argomento che trovi a questo link.

Comunque io consiglio, per sbagliare, di chiedere all’ufficio del commercio del COMUNE dove aprirai il tuo ristorante, perché è lui l’ente preposto al riconoscimento di questo requisito.


TUTTI I REQUISITI STRUTTURALI CHE OCCORRONO PER APRIRE UN RISTORANTE

Per aprire un ristorante nuovo devi controllare se è in regola con le seguenti prescrizioni ed autorizzazioni in materia di:

Ricordo che la somministrazione può essere sospesa in assenza della regolarità dei locali.

Una volta stabilito l’idoneità protrai preparare  la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) da presentare al SUAP (Sportello Unico delle Attività Produttive) nel luogo dove hai deciso di aprire il tuo ristorante.

Comunque io consiglio, per non sbagliare, di chiedere all’ufficio del commercio del COMUNE dove aprirai il tuo ristorante, perché è lui l’ente preposto al riconoscimento di questo requisito.

GLI ADEMPIMENTI FISCALI CHE SERVONO PER APRIRE UN RISTORANTE

Una volta definiti i punti obbligatori precedenti potrai dedicarti agli adempimenti fiscali qui di seguito riportati:

 

ELENCO DEGLI ADEMPIMENTI ACCESSORI CHE SERVONO PER APRIRE UN RISTORANTE

Definita la parte fiscale ti dovrai dedicare ai seguenti adempimenti normativi:

  • Decidere gli orari di apertura e chiusura del tuo locale;
  • Iscrizione al CONAI (consorzio nazionale imballaggi);
  • Comunicazione all’agenzia delle dogane l’eventuale vendita di alcolici nel locale: licenza UTIF;
  • Autorizzazione all’esposizione insegna da comunicare al Comune con relativa tassa annuale da pagare in base alle caratteristiche dell’insegna;
  • Vuoi mettere musica di sottofondo? Allora devi pagare  i diritti alla SIAE e ai fonografici;
  • Hai intenzione di far suonare qualcuno nel tuo locale? Allora dovrai dotarti della valutazione di impatto acustico;
  • Se ha intenzione di mettere un’insegna dovrai sentire il tuo comune;
  • Possiedi un televisore nel locale? Allora ricordati che devi pagare il canone RAI per le attività commerciali;
  • Autorizzazioni e cartelli da esporre nel tuo ristorante e bar.

Per queste fasi ti consiglio di appoggiarti ad un commercialista esperto del settore.

CORSI OBBLIGATORI CHE SERVONO PER APRIRE UN RISTORANTE

Qui di seguito i corsi obbligatori che dovrai seguire per aprire il tuo ristorante:

 

TUTTA LA DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA CHE DOVRAI SCRIVERE

Prima di aprire il tuo ristorante dovrai redigere la documentazione qui di seguito riportata: 

Tutta questa documentaazione è da tenere nel locale a disposizione di eventuali controlli da parte delle autorità competenti: comune, ASL, NAS, Guardia Costiera, etc.

 

PER APPROFONDIRE: COME APRIRE UN RISTORANTE

Per sapere ancora di più su come aprire un ristorante, puoi dare un occhiata a queste risorse che ho selezionato per te:

Pin It on Pinterest

Share This