Aprire un ristorante basato sul trend del multitasking è legato all’oramai evidente crescita dell’informalità nel mangiare fuori casa. 

La domanda imperante è: mangiare mentre sto facendo qualcosa d’altro, che devo per forza, o che considero utile, bello o divertente.

Sei connesso? Allora direi di cominciare 😉

APRIRE UN RISTORANTE BASATO SUL TREND DEL MULTITASKING: IL LOCALE E’ LA BASE

Di conseguenza, per aprire un ristorante basato sul trend del multitasking, diventa fondamentale dove vado ad aprire il locale:

  • In Inghilterra si mangia dentro:
    • Nei negozi dove si riparano le biciclette;
    • Nelle banche;
    • Gli uffici postali;
    • La metropolitana.
  • In Italia dentro:
    • Le librerie;
    • I centri commerciali;
    • Nelle grandi stazioni.

LE REGOLE FONDAMENTALI DI QUESTO TREND

Le regole fondamentali per questo trend che non sottovalutare sono:

  1. Individua le attività che potrebbero interessare la tua clientela potenziale.
  2. Rendi accessibile la cucina.
  3. Fai interagire il cuoco con la clientela.
  4. Analizza gli investimenti perchè costa molto.

E ADESSO UN PO’ DI ESEMPI

Ti riporto, qui di seguito, dei locali che seguono sopratutto questo trend e possono essere di ispirazione:

  1. Laundromat Cafècatena di ristoranti abbinati ad un servizio di lavaggio e asciugatura di capi, edicola e piccolo negozio di detersivi ed accessori per il bucato e stiratura.
  2. RED di Feltrinelli: ristorazione complessa, dove il cibo è fonte di cultura e scambio.
  3. In Austria esiste il caffè Maison Ama Lurra: ristorante per meeting di lavoro dove i pasti vengono serviti in sale riunioni;
  4. Open Colonna: ristorante gourmet posizionato sulla sommità del Palazzo delle Esposizioni di Roma.


APRIRE UN RISTORANTE BASATO SUL TREND DEL MULTITASKING… QUALCHE NOTIZIA IN PIU’

Qualche notizia in più su come aprire un ristorate basato sul trend del multitasking, se vuoi leggere questi libri che io ho trovato molto interessanti e simpatici:

Commenta anche tu

comments

Pin It on Pinterest

Share This