Pronto per un articolo super completo su tutto ciò che devi sapere su come aprire un osteria in Italia ed non avere problemi?

Perfetto, perché andremo a vedere un sacco di cose, eccole qui:

  • Che cos’è un osteria;
  • I requisiti e le autorizzazioni obbligatorie;
  • Le caratteristiche che deve avere un osteria

Pronto per iniziare?

Come aprire un osteria: da dove devi partire

Se ci pensi, il tema di come aprire un osteria in Italia, non è il tema di questo blog, ma di fatto quando parliano di osteria stiamo parlando di un ristorante a tutti gli effetti.

Se hai intenzione di apire un osteria la parte da cui devi partire dall’articolo “aprire un ristorante” dove ho riassunto tutti obblighi che devi mettere in atto prima di aprire il tuo locale.

Caratteristiche importanti di un osteria

Dopo aver visionato la parte burocratica ti dovrai dedicare alla parte commerciale tenendo presente che, per aprire un osteria, devi tenere presente le seguenti caratteristiche:

  • Il conto non deve superea i 30 €;
  • I vini devono essere del terriorio e non più di 10:
    • 1-2 bollicine;
    • 1 cassa per i momenti importanti.
  • Acqua del rubinetto servita in brocche;
  • Pane massimo 2 tipologie e in alcune regioni puoi utilizzare taralli (Pugli) o grissini (Piemonte);
  • Il tovagliato non per forza a quadrettoni può esserci lo stacco con il passato;
  • Menù, che deve seguire la stagionalità con il legame con il territorio, composto da:
    • Un paio di antipasti;
    • Due o tre primi di cui una zuppa o minestra;
    • Un paio di secondi;
    • Dolce e frutta.
  • Servizio confidenziale, mai rigido e ingessato: il vero oste deve saper narrare;
  • Infine l’ambiente che deve essere caldo, vero, espressivo. Deve essere aperta a pranzo e a cena, preferibilmente chiusa nei festivi.

Per approfondire: come aprire un ristorante osteria

Per sapere ancora di più su come aprire un osteria, puoi dare un occhiata a queste risorse che ho selezionato per te:

Commenta anche tu

comments

Pin It on Pinterest

Share This