L’accettazione materie prime è una delle procedure più importanti per la gestione del rischio igienico sanitario in un locale di somministrazione di alimenti e bevande.

Lo scopo principale di identificare le modalità e i responsabili nell’identificazione delle merci in arrivo e i relativi controlli da attuare per garantire il corretto ingresso dei cibi nel ciclo produttivo.


Partiamo con uno sguardo ai regolamenti europei


ACCETTAZIONE MATERIE PRIME: UNO SGUARDO AI REGOLAMENTI EUROPEI

I regolamenti europei che obbligano l’OSA nella stesura della procedura di accettazione materie prime sono:

UN OCCHIO ALLA RESPONSABILITA’

L’OSA è la figura responsabile di questa procedura che dovrà:

  • Prestare attenzione che la procedura venga messa in atto;
  • Correggere eventuali siturazioni di non conformità.

COSA RIPORTARE NELLA PORCEDURA

La procedura deve riportare le modalità con cui le materie prime vengono:

  • Acquistate;
  • Controllate:
    • Temperatura di trasporto e condizioni igieniche del mezzo;
    • Integrità della confezione;
    • Presenza di odori e colori sgradevoli;
    • Etichetta e data di scadenza;
    • La data di produzione non è obbligatoria ma è utile poiché la carne è altamente deperibile.
  • Impiegate nel processo produtivo.

 

PROCEDURA DI ACCETTAZIONE MATERIE PRIME: I DOCUMENTI CORRELATI

La seguente documentazione è correlata alla procedura di accettazione materie prime:

  • Schede tecniche delle materie prime e rapporto di prova dei fornitori sulle materie prime;
  • Elenco dei fornitori;
  • Non conformità e le eventuali azioni di ripristino della non conformità.

 

LE SANZIONI COLLEGATE ALLA PROCEDURA DI ACCETTAZIONE MATERIE PRIME

Le sanzioni collegate ala procedura di accettazione materie prime previste sono principalmente di natura amministrativa pecuniaria nel dettaglio:

  • Se non è presente la prodecura e non viene messa in atto: da 1.000 a 9.000 ;
  • Non viene garantito il ritiro dal commercio di prodotti non conformi: da 5.000 a 30.000 €.

Commenta anche tu

comments

Pin It on Pinterest

Share This